9 - 11 Aprile 2024
Bergamo, Italy

Sotto il
patrocinio di

Confindustria-header
Ministero Ambiente Sicurezza Energetica
ISPRA
Regione Lombardia-header
ENEA
ITA-ICE
UniAcque
ComuneBergamo
Assorisorse
9 - 11 Aprile 2024
Bergamo, Italy

Spazio Teatro

L’Exhibitor Showcase è organizzato nello Spazio Teatro interno al padiglione espositivo. Qui, aziende qualificate potranno prenotare una o più slot disponibili per illustrare i propri prodotti e tenere dei workshop a tema, con la possibilità di invitare clienti e fornitori.

Le singole attività sono promosse sui vari canali WME: sito web, newsletter e social network.

Aziende e Università

Gesteco
Greeen
ICCS
LOD
MICS-Logo
GreenTech
POLITO
UNIBA
UniversitàBergamo
UNIGE
WormApp

Eventi Spazio Teatro

Giorno 1 – Martedì 9 Aprile 2024

Il consorzio italiano che sviluppa e guida il progetto LIFE ReWo cerca di trovare percorsi di gestione alternativi e più sostenibili per i rifiuti di lana minerale.

Questa tipologia di rifiuti è attualmente classificata come pericolosa e pertanto può essere gestita solo presso discariche autorizzate per lo smaltimento finale. Il team del progetto introduce un innovativo processo di riciclo sostenibile e locale per gestire la lana minerale pericolosa.

Il progetto LIFE ReWo fornirà un nuovo processo di trasformazione “End of Waste” basato sull’inertizzazione termica dei rifiuti di lana minerale e sul riciclo della materia prima secondaria inerte ottenuta, ovvero ReWo, per produrre nuovi prodotti di alto valore in svariati settori industriali.

Company:
Zetadi
ZETADI

La sostenibilità negli ultimi anni è diventato un fattore molto importante per lo sviluppo di prodotti e processi. Tuttavia attualmente attraverso la metodologia standardizzata LCA è possibile valutare soltanto gli impatti di prodotti e processi attualmente sul mercato o prossimi alla commercializzazione. C’è quindi bisogno di superare questo limite, introducendo il concetto di innovazione sistematica e trasferimento tecnologico all’interno di analisi di LCA. Tutto ciò può essere possibile integrando i classici metodi e approcci di definizione degli inventari con una visione prospettica dell’inventario di prodotto e processo. Estrapolando dai brevetti informazioni di possibili tecnologie future è possibile conoscere in anticipo quali saranno gli impatti di prodotti e processi futuri

Company:
UniversitàBergamo
UNIBG

L’eco-design a supporto dell’ additive manufacturing è un problema complesso per via delle relazioni tra le polveri, la tecnologia laser e il lightweight design.

La scelta del processo produttivo è fondamentale per via degli impatti dell’atomizzatore, così come il dosaggio tra le polveri vergini (ottenute dall’atomizzazione del minerale) quelle riciclate (dall’atomizzazione del rottame) e quelle riutilizzate (recuperate da precedenti stampe). Allo stesso tempo anche il lightweight design è una chiave per la sostenibilità ma il suo utilizzo deve essere ponderato in funzione della tipologia di polvere.

L’intervento mira a far chiarezza sull’eco-design for additive manufacturing, affrontando il problema della complessità a livello teorico e pratico. Modelli parametrici, applicazioni industriali, utilizzo di software saranno analizzati in quest’ottica.

Company:
UniversitàBergamo
UNIBG

Si presenta un sistema con duplice funzione, in grado di depurare fumi di scarico e recuperare sostanze disperse in aria senza aggiungere acqua o additivi chimici. Questa tecnologia favorisce la condensazione dei vapori, ottenendo un aerosol liquido e un film liquido sulle superfici fredde. L'unità può essere a circuito chiuso e si adatta a linee di produzione esistenti. Un ciclone ad alta efficienza raccogliere l'aerosol condensato nel flusso d'aria.

Company:
POLITO
POLITO

L'obiettivo principale del Progetto EcoeFISHent è stabilire un cluster dimostrabile e replicabile, implementando strategicamente soluzioni sistemiche all'interno di catene di valore circolari a più livelli. Questo approccio completo è incentrato sulla valorizzazione eco-efficiente dei sottoprodotti delle industrie della pesca e del pescato, contribuendo alla sostenibilità e promuovendo l'innovazione nel processo. Creando un modello che mette in mostra l'efficacia di queste strategie, il progetto mira non solo a affrontare le sfide immediate, ma anche a ispirare l'ampia adozione di pratiche ambientalmente consapevoli in tutta l'industria.

Company:
UNIGE
UNIGE

Esploriamo il connubio tra sostenibilità e tecnologia con le soluzioni di GREEEN. Presentiamo come il nostro approccio all’avanguardia per la gestione dei rifiuti, non solo migliora l’efficienza operativa, ma contribuisce anche a promuovere pratiche sostenibili attraverso l’innovazione digitale. Dalla raccolta alla gestione avanzata, attraverso hardware e software innovativi, scoprirai come possiamo contribuire a rendere più efficiente e sostenibile l’intero processo.

Company:
Giorno 2 – Mercoledì 10 Aprile 2024

Lavorare a motore spento è parte sostanziale di una 𝐑𝐈-𝐄𝐕𝐎𝐋𝐔𝐙𝐈𝐎𝐍𝐄 razionale per le 𝗰𝗶𝘁𝘁𝗮̀.
In luoghi congestionati nulla è più veloce, efficace, performante, economico, che operare da fermi.
Un modello con cui si creano opportunità per gestire molteplici servizi di interesse pubblico.

Company:

L’impatto ambientale di siti industriali quali raffinerie, siti produttivi, impianti di depurazione e discariche RSU è divenuto, ormai da tempo, un problema non più trascurabile. L’incalzante necessità di porre un freno alle emissioni climalteranti pone sia i centri di ricerca che gli stakeholders nella condizione di dover implementare metodi e strumenti sempre più innovativi che siano di supporto alle attività di controllo, monitoraggio e quantificazione delle emissioni. Il presente lavoro descrive il frutto dell’attività di ricerca partita nel 2019 e tutt’ora in pieno corso, tramite la quale il team di progetto ha strutturato metodiche innovative di monitoraggio delle emissioni inquinanti in matrice aerodispersa, mediante piattaforme UAV based. Nello specifico, il lavoro descrive due differenti linee di approccio, la prima rivolta alla misurazione delle concentrazioni di metano in matrice aerodispersa, prevalentemente dedicata alle emissioni diffuse di biogas in discariche RSU. La seconda tipologia di attività è rivolta invece a siti industriali di vario genere e si basa sull’attività di misurazione delle concentrazioni di specifici inquinanti, sempre in matrice aerosol, come ad esempio le polveri sottili, mediante sensore multi tool equipaggiato su drone. Tali protocolli basano la propria funzionalità sia sull’incessante ricerca volta a miniaturizzare i sensori ed a renderli sempre più efficienti e scalabili di concerto con la flessibilità delle piattaforme e con l’incessante ricerca rivolta verso la conoscenza dei fenomeni da osservare. Vista infatti l’innovatività della metodica e constatando la quasi totale assenza di esperienze consolidate da cui trarre basi certe, l’impegno maggiore è stato appunto profuso nello studio in primis del fenomeno emissivo da osservare ed in maniera egualmente importante nell’interazione tra fenomeno emissivo, ecosistema di intervento e tecnologia di rilievo. Ulteriore sforzo in termini di ricerca ed implementazione è stato riposto nell’individuare il corretto workflow di elaborazione, analisi ed interpretazione dei dataset prodotti, non derivanti da metodiche classiche e consolidate, quindi con ormai collaudate chiavi di lettura, ma bensì frutto di metodi innovativi che quindi richiedono specifiche skills di interpretazione e valorizzazione del dato.

Company:
UNIBA
UNIBA

La quantità di RAEE prodotti a livello globale sta aumentando ad un ritmo pari a quasi 2 milioni di tonnellate all’anno. Si stima che i quasi 60 milioni di tonnellate registrati nel 2022 diventeranno 75 entro il 2030. Questi rifiuti sono una vera e propria miniera urbana e servono sempre più soluzioni in ottica circular economy per il loro corretto trattamento. Osai GreenTech ha così progettato e realizzato RE4M – Recycling for Manufacturing, impianto nato dall’esperienza maturata da OSAI all’interno del progetto europeo ADIR, capace di estrarre e selezionare in modo completamente automatizzato i componenti elettronici, destinato al recupero dei metalli preziosi e materiali critici. Inoltre, la Capogruppo OSAI A.S. S.p.A. Società Benefit sta prendendo parte al consorzio capitanato da Erion per la partecipazione al Progetto New-Re, per la realizzazione di un sistema di smontaggio semi-automatizzato dei magneti permanenti e PCB contenuti in hard disk a fine vita.

Company:
GreenTech
Osai GreenTech

Desideriamo condividere con voi la nostra visione di un impatto ambientale positivo, rispettando coloro che possono essere scettici riguardo a cio’ che definiamo un processo naturale il “compostaggio” che normalmente richiede 90 giorni, ma testimonia la trasformazione da scarto a terriccio già dopo poco meno di 20 minuti e comunque entro 24/48 ore. Durante il nostro intervento, potrete osservare questo processo attraverso un dispositivo nell'area sede “ auto promozione.” Inseriremo lo scarto prima, per poi verificare dopo 20 minuti il terriccio prodotto dal conferimento. Dimostreremo che in natura tutto e’ possibile!

Tutti i nostri mini impianti sono progettati con prestazioni eccezionali, trattano grandi quantità di scarti in spazi ridotti, sia all'interno che sotto una tettoia. Non sono essiccatori, non utilizzano alte temperature, non richiedono consumabili, non utilizzano strutturanti e non emettono liquidi, fumo, gas o odori. La tecnologia che utilizziamo è unica e ineguagliabile, i microrganismi si auto replicano offrendo una vera eco-sostenibilità e un'economia circolare.

I principali vantaggi dei nostri impianti includono:

  • Riduzione del 90% in peso e volume dei rifiuti conferiti.
  • Il 10% residuo viene trasformato in terriccio fertilizzante.
  • Il 10% residuo viene trasformato in terriccio fertilizzante.

Chiamiamo lo scarto organico una "preziosa risorsa" e ci impegniamo affinché non venga mai considerato un "rifiuto. Auto compostaggio e compostaggio in piccola media grande scala. Organic waste is a Resource, don't call it 'Waste'!"

Company:
Saec
SAEC GROUP

Gesteco S.p.A. nasce in un contesto in cui la sostenibilità non aveva ancora assun¬to il significato e l’importanza che ha oggi. Da quasi quarant’anni, progetta e sviluppa soluzioni integrate per l’ambiente, garantendo una professionalità incentrata sul rispetto delle persone, del territorio e sull’efficacia dei risultati.

Con l'istituzione del team Beeability, ha inoltre conseguito una specializzazione distintiva nei servizi in ambito di sostenibilità aziendale, con un'attenzione particolare alla circolarità.

L’intervento avrà come obiettivo principale l’approfondimento dell’analisi LCA (Life Cycle Assessment), una metodologia analitica utilizzata per valutare l'impatto ambientale di un prodotto, processo o servizio lungo l'intero ciclo di vita. In particolare, verrà analizzato il ruolo e le potenzialità dell’LCA nella corretta gestione dei rifiuti.

Speakers:
Company:

LOD Srl è un laboratorio di prova accreditato da ACCREDIA (n. accr. 1744) per lo svolgimento di prove olfattive sensoriali e spin off dell’Università degli Studi di Udine.

In particolare, le sue analisi sono fondamentali per la verifica del corretto grado di odorizzazione e odorizzabilità dei gas combustibili e sono vincolanti per l’immissione in rete del biometano, secondo la UNI/TR 11537:2019, che demanda al produttore del biometano l’onere di verificare che esso rispetti le condizioni di qualità per una corretta odorizzazione, individuando nella rinoanalisi la metodologia analitica di riferimento.

Tale attività viene condotta all'interno di una camera rinoanalitica in dotazione al nostro laboratorio e mediante dei rinoanalisti addestrati appositamente.

Company:
Giorno 3 – Giovedì 11 Aprile 2024

L’obiettivo di questo SPOKE è quello di proporre un nuovo concetto di fabbrica che ancora non esiste: una fabbrica a zero scarti, priva di inquinamento, energeticamente neutrale, a ciclo chiuso, orientata alla natura, incentrata sull’uomo, socialmente orientata, inclusiva, completamente sicura, autosufficiente, auto-rigenerativa. Un nuovo concetto di fabbrica che porterà il Made in Italy verso la Fabbrica Urbana e addirittura verso la Fabbrica nello Spazio!

Gli obiettivi specifici dello SPOKE sono i seguenti:

  • Tecnologie, risorse, archetipi per progettare – e realizzare – la Fabbrica Circolare e Sostenibile del futuro, basata su nuovi sistemi additive manufacturing rigenerativi a base naturale in cui il ciclo di vita degli asset è sistematicamente chiuso, per consentire il massimo riutilizzo delle risorse e un uso razionale dell’energia.
  • Implementare laboratori e Proof-of-Concepts per valutare e trasferire all’industria le soluzioni realizzabili per la fabbrica circolare e sostenibile del futuro.

Questo convegno fornisce l'opportunità di ottenere informazioni riguardo ai risultati della ricerca realizzata da questo SPOKE.

Company:

    IES Group provides a full multi-media turnkey service for companies across the energy and environment value chain to connect, exchange knowledge, learn and conduct business transactions.

    Contact
    IES S.r.l. INTERNATIONAL EXHIBITION SERVICES
    Via Anton Giulio Bragaglia, 33
    00123 Rome, Italy
    +39 06 30883030
    Email

    CONFERENCE ENQUIRIES
    ies@ies.co.it

    Networking Dinner reservation

    Table

    Scarica la Brochure

    La preghiamo di compilare il modulo sottostante per richiedere il più recente floorplan.
    GDPR
    Newsletter

    Scarica la Brochure Sponsor

    GDPR
    Newsletter

    Richiesta informazioni

    Ho bisogno di più informazioni riguardo
    GDPR
    Newsletter

    Scarica la Brochure ed il Post Show Report

    GDPR
    Newsletter

    Prenota il tuo stand

    Tipo di stand
    Dimensioni stand